Comitato Podistico Triveneto

FAQ

“Buonasera,

ho notato che,  pur avendo completato la corsa organizzata dalla mia squadra, il mio punteggio non è stato conteggiato.

La domanda è:  Se io salto una prossima gara, quindi in tutto ne faccio 18 e non 19, questo punteggio tolto mi viene riconteggiato?

Se così non fosse è chiaro che chi si iscrive con la squadra è costretto a farle tutte  e viene penalizzato se per caso ne salta una.

L’altro anno mi sono iscritto come Individuale è mi è stata tolta solo una gara, quella  col punteggio più alto.

Aspetto chiarimento e mi riservo eventualmente di cambiare la mia iscrizione in atleta individuale come gli anni scorsi se quella fatta col nome della squadra fosse penalizzante per la classifica finale.”

 

Carissimo runner,

la risposta alla tua domanda è negativa.

Lo spirito del CPT prevede che gli iscritti in una squadra siano gli effettivi tesserati per la stessa e che quindi, in occasione della corsa “di casa”, questi siano incentivati a contribuire allo svolgimento della stessa privandoli dei punti in classifica nel caso in cui partecipino alla corsa.

Come hai ben evidenziato, si configura quindi un vantaggio per gli individuali, che possono scegliere quale gara saltare, rispetto agli appartenenti ad una squadra a cui questa scelta è imposta; tale vantaggio è (parzialmente) compensato dal fatto che, come hai giustamente fatto notare, agli individuali che partecipano a tutte le gare svolte, viene sottratto il miglior punteggio.

Facciamo infine presente che, cosiccome il passaggio da atleta individuale ad appartenente ad una squadra, anche l’inverso non è automatico e deve essere richiesto motivato dal Presidente della squadra e sottoposto alla valutazione del Comitato CPT per la sua approvazione.